Visualizzazione di tutti i 5 risultati

L’in ear monitor (IEM)
è un sistema d’ascolto tramite auricolari, utile a cantanti e musicisti, che
negli anni è andato sempre più frequentemente a rimpiazzare i classici sistemi
delle cuffie e della cassa spia monitor a terra. Soprattutto quando si suona in
gruppo, è necessario per la singola “voce” rendersi conto di quanto si sta
facendo, questo viene ora permesso dall’IEM
in maniera del tutto soggettiva grazie a un sistema fatto da tre componenti
(trasmettitore, ricevente, auricolari), i quali fanno si che il suono sia
percepibile unicamente a chi indossa l’apparecchiatura. Il singolo potrà così
supervisionare il proprio operato senza esser di intralcio alle altre voci,
ecco perché parliamo di “monitor da orecchio”.

L’IEM può essere utilizzato indifferentemente da tutti i
musicisti e dai cantanti grazie alla possibilità di essere regolato a seconda
delle diverse necessità. Risulta funzionale tanto nelle sessioni in studio, in fase di registrazione, quanto nei live. È addirittura possibile, ma
occorre una considerevole disponibilità economica, farsi personalizzare gli
auricolari in modo che aderiscano perfettamente al proprio padiglione
auricolare, così da avere indosso uno strumento confortevole col quale ci si
possa scatenare sul palco senza la paura di perderlo o far danni.

La funzionalità dell’in ear monitor porta con sé
diversi vantaggi, prima di tutto non è necessario lavorare con volumi
eccessivamente elevati, l’auricolare garantisce un discreto isolamento con
l’esterno tanto che è consigliabile iniziare l’uso dello strumento tarando la
potenza acustica al minimo, per andare poi in crescendo a seconda delle
esigenze. L’IEM abbatte il ritardo del
ritorno del suono
, conseguenza solita dell’utilizzo delle classiche casse,
e sconfigge infine il solito problema
dei rientri sul palco
.

Essendo a contatto con le orecchie, la strumentazione può essere facilmente sporcata, tuttavia per eliminare qualsivoglia residuo è sufficiente una semplice salvietta umidificata. Per la medesima questione igienica non è molto consigliato andare ad acquistare in ear monitor usati, quanto non è auspicabile l’uso della strumentazione da più persone. È pur vero che spesso i costi troppo elevati di un buon dispositivo, fanno dell’usato l’unica vera alternativa, una strumentazione professionale arriva a superare i mille euro. Tuttavia, se non si vuole strafare, sul mercato vi sono IEM disponibili a partire da 200 euro.