Visualizzazione di tutti i 7 risultati

SUBWOOFER PASSIVI

L’importanza dell’impianto audio nel settore del live
musicale è davvero scontata, tuttavia conoscere gli elementi essenziali per
buone prestazioni e saperli far funzionare non è cosa da tutti. Da chi ha in
gestione una discoteca, ai Dj e fino ai tecnici smanettoni, deve prestare attenzione
all’argomento di cui tratteremo. Qui parliamo dei subwoofer passivi,
elemento spesso indispensabile di un impianto di cui spiegheremo le
caratteristiche tecniche e confronteremo i prezzi sul mercato.

I subwoofer non sono altro che altoparlanti progettati
specificatamente per le frequenze più basse, il tutto ovviamente va a
vantaggio della qualità dell’audio. La grande famiglia di cui parliamo
comprende al suo interno i subwoofer passivi. Tecnicamente questi sono più
semplici dei cosiddetti attivi, vengono alimentati dalla corrente generata da
un amplificatore esterno e dispongono di un minore controllo del taglio di
frequenza e del livello volumetrico. La loro resa qualitativa è data dal fatto
che al loro interno posseggono un crossover che garantisce grandi prestazioni
audio tra le frequenze 30-35Hz e 120-150Hz.

I subwoofer passivi si collegano direttamente sul retro del
subwoofer migliorando esponenzialmente la potenza dell’intero dispositivo. Il
prezzo del singolo strumento ovviamente varia a seconda della qualità, ma una
discreta scelta e gamma di prodotti sono accessibili con una spesa di poco
inferiore ai cento euro.

Bisogno di aiuto? Chatta qui